Prossimo evento fra:

  • 00 Giorni
  • 00 H
  • 00 M
  • 00 S
<>
giuseppe_garibaldi1

Garibaldi in musica

 

La mattina del 4 novembre il convegno, il pomeriggio il concerto della Banda Comunale Nazionale Garibaldina

Per saperne di più...
Lignite

Le miniere di lignite in Sabina

 

Verrà presentato sabato 14 l’ultimo libro di  Gianfranco Trovato

Per saperne di più...
Fonte Lallo  m. 898

Ciao, Gianfranco

 

Il nostro ricordo di Gianfranco Trovato, fondatore e presidente emerito degli Amici del Museo

Per saperne di più...
Fondazione-Varrone-logo-col

Fondazione Varrone. La cultura e l’economia

 

Intervista al presidente della Fondazione, Antonio Valentini

Per saperne di più...

Libri. Parlano gli autori

Categories: Metti Home Page

calliope

Leggere fa bene. A se stessi e alla società. Ma in Italia si legge poco. E nelle piccole realtà ancora di meno. È a partire da queste considerazioni che è nato il nuovo progetto della nostra associazione – quello degli incontri in libreria con gli scrittori – che sta riscuotendo un buon successo.

Il prossimo appuntamento è il 18 febbraio: un incontro con Piero Badaloni (giornalista) e con il Cai, per parlare di “Le Dolomiti: aspetti geologici, culturali, storici” e di “Camminare in montagna accompagnati da cartine geografiche, mappe di zona e libri sui sentieri dei Monti Sabini”.  

Tornando al senso della nostra iniziativa, va sottolineato come la lettura di libri giochi un ruolo importante nel processo di crescita individuale, fin dalle più giovani fasce di età. Più gli individui leggono, più riescono a mantenere aggiornata, efficiente e flessibile la loro conoscenza, che è un fattore cruciale sia per un buon inserimento nel mondo del lavoro che per partecipare consapevolmente alla vita sociale. Ma – ce lo dice l’Istat – a fronte di un’offerta libraria piuttosto rilevante, gli italiani dimostrano una scarsa propensione alla lettura: nel 2014 solo il 41,4 per cento della popolazione di 6 anni e più dichiarava di aver letto almeno un libro nel tempo libero nell’arco di dodici mesi. Un orientamento che tende a tramandarsi nelle generazioni, visto che i lettori di 6-14 anni che hanno letto almeno un libro è il 39% se hanno genitori che non leggono, mentre la percentuale sale al 78% nel caso in cui i genitori siano entrambi lettori. Anche la localizzazione e la modesta dimensione del comune di residenza sono fattori che pesano. Nei comuni centro dell’area metropolitana, rileva sempre l’Istat, la quota dei lettori è pari al 51,6%; in quelli con meno di 2.000 abitanti la      quota scende al 36%. Le piccole realtà di provincia frammentate nel territorio risultano quindi decisamente penalizzate rispetto alle aree metropolitane.

Per questo, a cavallo della scorsa estate, abbiamo avviato una prima sperimentazione di presentazioni di libri, per stimolare alla lettura un pubblico sempre più vasto e per far conoscere e frequentare la libreria Calliope di Poggio Mirteto, l’unica libreria presente in provincia di Rieti, ad esclusione del capoluogo. Ci sono stati incontri con autori dei “rami” più diversi – di carattere scientifico, storico o più strettamente letterario –, che hanno visto una larga partecipazione di pubblico e hanno raccolto apprezzamenti e proposte di collaborazione.

Così, a partire da novembre 2016, la presentazione di libri con la presenza dell’autore ha assunto carattere mensile.

Sono già stati presentati tre volumi da tre autori: il 6 novembre Giorgio Serafini Prosperi ha introdotto il suo “Una perfetta geometria”; il 18 dicembre Filippo La Porta ha parlato di “Indaffarati”; il 15 gennaio è toccato a Elena Del Drago illustrare il suo “C’eravamo tanto amati. Le coppie dell’arte nel novecento”.

L'incontro con Elena Del Drago

Dopo l’appuntamento con Badaloni e il Cai, il 12 marzo sarà la volta di Raffaello Masci che presenterà il suo “Ricordati del fuoco. Una biografia familiare a Casperia”, incontro accompagnato da una mostra fotografica sul tema  “Come eravamo”.

A chiusura degli appuntamenti di questa tornata, il 23 aprile, Barbara Romagnoli introdurrà il suo “Bee happy, storie di alveari, mieli e apicoltura”.

Author: Enrico Galantini